Sei adatto a vivere in collina ?

Inviato da Andrea Rinaldi il Lun, 03/09/2018
Panorama di ambiente collinare

Andare a vivere in collina o in campagna potrebbe essere la soluzione a tutti (o quasi) i problemi che affliggono l'uomo moderno. Negli ultimi anni infatti sempre più persone ne parlano, elogiandone i pregi. Ma alla fine sono pochi quelli che hanno il coraggio (o le possibilità) di compiere il grande salto.

Sicuramente un cambiamento di vita così radicale ha bisogno di un'attenta valutazione di benefici e svantaggi. La scelta resta comunque tua. Non farti guidare dalla moda, ma informati, per prendere una decisione in modo consapevole.

In questo post ti mostrerò quali sono i vantaggi e gli svantaggi dei vari aspetti della vita in collina e cosa ha spinto me ad avvicinarmi a questa realtà.

Iniziamo.

 

Gli aspetti della vita in collina: vantaggi e svantaggi

 

Vivere in collina sono molti, sopratutto per chi è abituato a vivere in città da sempre. Sono il motivo che ci spinge a decidere di cambiare il nostro stile di vita. Purtroppo per ogni vantaggio che ottieni c'è un prezzo da pagare, un disagio da affrontare, una competenza da acquisire.

Vediamoli nel dettaglio.

 

1) Il Clima e riscaldamento

Rispetto alla città il clima collinare è più mite. Rispetto alla città ci possono essere anche alcuni gradi di differenza.

In Estate il clima è più ventilato e la vegetazione offre un riparo dai raggi del sole. Il tasso di umidità è tendenzialmente più basso rispetto alla città.

In Inverno e nella stagione intermedia è più facile riscaldarsi, sfruttando stufe, caminetti e caldaie a biomassa (legna o pellet). Spesso le case di campagna hanno già un caminetto o comunque una o più canne fumarie, che ti permettono di installare facilmente una stufa. Inoltre le case di una volta hanno mura più spesse di quelle a cui siamo abituati in città. Il risultato è che si mantengono più fresche in Estate e a trattengono il calore in Inverno.

 

Spesso le abitazioni in collina non sono servite dal metano, come le case di città. Puoi usare in alternativa un impianto a propano, ma può rivelarsi piuttosto costoso.

C'è sempre la legna, quella in collina non manca mai. Puoi procurartela da solo nei boschi o acquistarla. Procuratela richiede però l'acquisto di attrezzatura (motosega, sega ed ascia) e una certa dose di fatica per raccoglierla, trasportarla e stivarla. Non a caso si dice che la legna scalda due volte: la prima quando fatichi per tagliarla e la seconda quando la bruci.

Devi imparare anche a calcolare la giusta quantità, per garantirti una copertura per tutta la stagione fredda. Meglio evitare di restare senza legna in pieno inverno, senza possibilità né di tagliarla né di acquistala, perché le strade sono bloccate dalla neve.

Non ultimo problema, devi imparare a riconoscere la legna ben stagionata, cioè quella che scalda.

 

2) Gli spazi abitativi

Le vecchie abitazioni di campagna sono più grandi degli appartamenti a cui sei abituato in città. Stanze più numerose e più ampie. Le cantine sono spaziose, concepite per accumulare le riserve per l'inverno.

In collina spesso i contadini erano dediti all'allevamento del bestiame (ovini e bovini), per cui molte case sono dotate di un fienile e una stalla.

Il fienile, che di solito è al piano superiore, lo puoi usare come magazzino o dispensa.

La stalle, che è sempre al piano terra, la puoi trasformare in garage o in un locale caldaia, oppure usarla per allevare anche tu animali.

 

Casa più grande, impegni maggiori quando devi pulirla, effettuare la manutenzione periodica o eventuali lavori di ristrutturazione.

Trattandosi di case vecchie, spesso hanno bisogno di interventi di ristrutturazione più o meno importanti. Anche se ci sono gli incentivi, i soldi li devi comunque anticipare, anche se poi li recuperi in seguito.

Trattandosi di case vecchie, difficilmente hanno infissi moderni coibentati.

Molte case hanno i pavimenti del piano terra costruiti direttamente sulla terra, con importanti problemi di umidità.

Alcune case hanno soffitti più bassi per cui i mobili che avevi in città devono essere sostituiti o adattati da un falegname.

 

3) La qualità di vita

Lontano dai centri abitati e immerso nel verde, la collina ha livelli di inquinamento atmosferico e acustico decisamente minore. Spesso c'è anche minor illuminazione, per la gioia degli appassionati di astronomia.

La vita ha ritmi più lenti e l'ambiente più isolato ti aiuta ad allontanare lo stress della vita cittadina.

Gli spazi più vasti e il minor traffico ti permettono di passeggiare o dedicarti al jogging. Senza contare che le occasioni di svolgere lavoro fisico non mancano mai.

 

Sei in mezzo alla natura per cui è inevitabile che ti troverai a convivere con animali, che in città non immaginavi neppure potessero esistere.

Alcuni sono solo molesti come:

  • insetti (zanzare, tafani, formiche)

  • roditori (topi e ghiri)

  • rettili (bisce e lucertole)

 

Alcuni animali possono diventare pericolosi, come:

  • cinghiali

  • serpenti velenosi (vipere)

  • calabroni

  • vespe

 

Se sei abituato alla vita mondana la vita in collina non è l'ideale per te. Spesso le case in collina sono lontane dai centri abitati per cui devi munirvi di un veicolo, anche per le necessità più banali. Devi imparare ad organizzarti, perché i negozi non sono spesso a portata di mano.

L'isolamento può diventare un problema serio in caso di eventi atmosferici (alluvioni, smottamenti, caduta di alberi), che possono rendere le strade inagibili per un periodo più o meno lungo.

In collina sei più autosufficiente, ma questa libertà la paghi con la necessità di acquisire nuove competenze. Se hai un problema spesso devi imparare a gestirlo da solo, perché non c'è più l'amministratore del condominio che ci pensa per te.

 

4) Costo della vita

In questo periodo di crisi economica questo può essere un importante incentivo a trasferirsi in collina.

I prezzi delle abitazioni sono nettamente più bassi rispetto e in genere con metrature superiori a quelle delle abitazioni cittadine.

Una volta acquistata casa è possibile risparmiare sul riscaldamento e sulla produzione di energia, grazie alle maggior possibilità di adottare tecnologie di risparmio energetico. Infatti, con gli incentivi fiscali, diventa conveniente installare impianti a combustibili a biomassa, pannelli fotovoltaici e solari. Una casa con una buona esposizione al sole, come si verifica frequentemente in collina, durante l'Estate, può produrre acqua calda ed energia praticamente gratis. Le nuove caldaie a legna o a pellet ti permettono di scaldarti di scaldarti e produrre acqua calda sanitaria in Inverno a prezzi nettamente inferiori, rispetto a quello che spenderesti in città col metano.

Non da sottovalutare la possibilità di coltivare frutta e ortaggi, con la possibilità di risparmiare e soprattutto di produrre alimenti genuini.

 

5) Convivenza col vicinato

Le case in collina hanno sempre un po' di terreno attorno, per cui non confini direttamente con i vicini.

Se decidi di installare la parabola per il satellitare o una caldaia a pellet o i pannelli solari, non devi più litigare con i condomini alle riunioni.

In collina tutti hanno cani e animali domestici, per cui nessuno si lamenta se il tuo cane abbaia.

 

Questo è un problema che esiste anche in città. In collina cambiano solo i pretesti per le liti.

Prima di acquistare casa è importante valutare alcuni elementi, come: eventuali accessi condivisi con altri vicini (con i relativi diritti di passaggio), alberi posti sul confine della proprietà, muri di confine (a chi spetta la manutenzione?) e così via.

 

6) Difficoltà di comunicazione

Non è infrequente scoprire che in collina il tuo cellulare ha difficoltà di connessione. In casa, dove i muri sono molto più spessi rispetto a quelli di città, il segnale spesso non penetra. Fortunatamente esistono degli amplificatori di segnale, facilmente installabili, ma dal costo non sempre accessibile.

Anche con Internet i problemi non mancano, anche se negli ultimi tempi stanno nascendo provider specializzati proprio nelle connessioni in ambienti isolati.

Con la televisione le cose per fortuna vanno meglio. Vivendo in zone sopraelevate, non ci sono ostacoli alla ricezione del segnale.

 

 

Chi decidere di vivere in collina

 

Finora ho individuato 4 categorie di persone che decidono di cambiare vita e andare a vivere in collina.

Vediamoli nei dettagli.

 

1) Risparmiatori

Sono persone che per problemi economici cercano uno stile di vita più economicamente sostenibile. Sono in genere pensionati o disoccupati. Alcuni di loro scoprono nella vita di collina l'opportunità di crearsi un nuovo lavoro. Nascono così agriturismo, bed and breakfast o allevamenti di animali

 

2) Gli stressati

Sono in genere professionisti con problemi di stress lavorativo, con intolleranza alla vita caotica di città. I ritmi di vita più lenti, la possibilità di sfogare lo stress con l'attività fisica, il silenzio e il contatto con la natura, possono produrre risultati strabilianti.

 

3) Gli amanti della natura

Per loro la vita in collina è una vocazione. Conoscono la natura e sanno come interagire con essa. Per loro la collina è un Paradiso.

Possono studiare la fauna e la flora selvaggia o dedicarsi all'allevamento di animali domestici, impossibile in un appartamento in città.

 

4) Gli artisti

L'ambiente collinare offre ispirazione, spazio, silenzio e l'isolamento necessari per dedicarsi a molte forme di arte.

Il musicista o il cantante possono esercitarsi, senza temere che l'inquilino dell'appartamento vicino si lamenti o chiami i vigili urbani. I muri delle case sono molto più spessi di quelli di città, con delle ottime caratteristiche di assorbimento acustico.

Il silenzio aiuta a comporre o a trovare l'ispirazione necessaria.

Gli spazi maggiori permettono di ospitare le attrezzature di cui l'artista ha bisogno.

 

Conclusioni

 

Se appartieni ad una delle quattro categorie appena viste, allora la vita di collina può essere la soluzione giusta per te.

Ricordati però che per ogni vantaggio avrai uno o più svantaggi da dover fronteggiare. Per ogni beneficio dovrai pagare un prezzo, spesso non in soldi ma in fatica fisica.

Devi imparare l'arte della pazienza e non avere mai paura di imparare cose nuove. Ogni giorno può essere una nuova sfida, l'occasione per scoprire un mondo più vasto di quello che potresti immaginare.

Sei pronto ad accettare la sfida? La collina ti aspetta.

Aggiungi un commento